Logo San Marino RTV

Controlli intensificati per la Pasqua, Faraone: "Ancora troppe trasgressioni"

Nuovo report delle Forze dell'Ordine sull'andamento dei controlli in territorio. Spiccano le 83 denunce in una settimana

10 apr 2020

Una settimana l'orizzonte temporale di riferimento. Controlli dal 3 al 9 aprile, dai varchi di confine a tutto il territorio, effettuati da Polizia Civile, Guardia di Rocca e Gendarmeria, in campo anche i volontari delle milizie uniformate. Prima dei dati, una evidenza: “ancora incisivo il numero delle trasgressioni alle misure emergenziali di contenimento del virus per le quali si è proceduto con sanzioni penali”. Così segnala il Comandante della Gendarmeria, Maurizio Faraone, che rileva anche violazioni dei varchi chiusi alla viabilità, i cui autori identificati o in corso di identificazione saranno segnalati all'Autorità Giudiziaria. Fondamentale la presenza dei Corpi - per i controlli effettivi, ma anche con finalità dissuasiva. Controlli che saranno “potenziati – annuncia Faraone – in considerazione del Ponte Pasquale e delle previsioni meteo favorevoli, sulle strade, ma anche nei parchi, giardini pubblici e percorsi pedonali”, ricordando alla cittadinanza che, in caso di movimento, dovranno munirsi di autocertificazione e che gli spostamenti restano concessi solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o per il rientro al domicilio. Venendo ai numeri: oltre 36mila (36.599) persone controllate per oltre 34mila (34.588) certificazioni acquisite. 898 i controlli sui pazienti che accedono all'Ospedale; 2033 verifiche sulle quarantene e 216 controlli a domicilio ai soggetti in regime di isolamento. Sono 123 gli esercizi pubblici ispezionati e 7643 le verifiche sui clienti che si recano ai supermercati. 1866 le chiamate per chiarimenti e consigli alla Centrale Operativa Interforze. Spicca il dato delle denunce: in una settimana, salgono a 83.