Logo San Marino RTV

Gendarmeria: una decina le contravvenzioni elevate dall'avvio della fase 2

A poco più di una settimana dall'avvio della fase 2 il punto sull'attività di controllo in territorio

13 mag 2020

Nessun accanimento o volontà punitiva ad ogni costo: il criterio usato dalle forze dell'ordine in questo particolare momento, qualora vengano riscontrate azioni irregolari da parte dei cittadini - assicurano – è dettato dal buon senso, valutando caso per caso. Questo per fare chiarezza dopo gli episodi di cui tanto si è parlato in questi giorni sui social e non solo.

Circa una decina le contravvenzioni elevate dalla Gendarmeria dall'avvio della fase 2 ad oggi, per lo più riguardanti l'evidente assembramento di persone e il mancato utilizzo della mascherina. Sanzioni di 1000 euro che, se pagate entro 20 giorni, scendono a 500 + 8 euro di spedizione.

Se in precedenza venivano fatti controlli incisivi specialmente sui varchi – al momento resta sotto la lente quello alla Cerbaiola presidiato a rotazione da tutti e tre i Corpi di polizia per l'assenza di reciprocità di spostamento interregionale tra Emilia Romagna e Marche – ora l'attività diventa dinamica, con i militari che sul territorio puntano a verificare la correttezza dei comportamenti, anche per effetto della ripresa dell'attività sportiva, sia praticata individualmente a livello amatoriale, sia dagli atleti delle varie Federazioni, chiaramente sempre nel rispetto delle norme vigenti.

La Gendarmeria continua, inoltre, a sottoporre le autocertificazioni a coloro che vengono fermati durante gli spostamenti: raggiungere i congiunti e praticare attività motoria, le motivazioni indicate più frequentemente dai cittadini.