Logo San Marino RTV

"Giornata nera": incidenti "in serie" sulle strade del Titano

Il più grave a Dogana. Prognosi di 30 giorni per un 44enne residente a Rimini

4 lug 2019
Tanti gli incidenti sul Titano
Tanti gli incidenti sul Titano

Il sinistro più grave a Dogana, sulla superstrada, nel primo pomeriggio; quando un 44enne residente a Rimini – in sella ad una motocicletta di grossa cilindrata – ha impattato la fiancata di una station wagon con targa sammarinese, che – a quanto pare – avrebbe attraversato la carreggiata in uscita da un parcheggio, per dirigersi forse verso Galazzano. L'urto, considerati i danni riportati dall'autovettura, è stato piuttosto violento. Il conducente della moto, subito soccorso dal personale del 118, è stato ricoverato in Ospedale, avendo riportato un trauma toracico e fratture multiple costali. 30, i giorni di prognosi. Sul posto, per i rilievi, la Polizia Civile. Intervenuta anche per un incidente – tra un furgone ed un ciclomotore – avvenuto a Murata. Ad avere la peggio un sammarinese sui 40 anni, alla guida di una Vespa. Per lui, fortunatamente, solo alcune contusioni; guarirà in 10 giorni.

Qualche ora prima, intorno alle 8 di mattina, una 55enne del Titano stava percorrendo via Dogana, in territorio italiano, quando ha perso il controllo della sua utilitaria, che si è cappottata. Sul posto il 118 di San Marino, allertato da Romagna Soccorso: impossibilitato, in quel momento, ad intervenire. I sanitari hanno chiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco. La donna era rimasta infatti incastrata nella vettura. Sul luogo del sinistro anche la Polizia Stradale. La 55enne è stata ricoverata nel reparto di ortopedia dell'Ospedale di Stato, con una prognosi di 20 giorni.

Da segnalare anche un episodio avvenuto nella notte del 3 luglio, all'ingresso del parcheggio 3 di Città. I fatti sono stati ripresi dalle telecamere del Gaps. Si vedono tre vetture che scendono ad alta velocità da viale Onofri e si immettono in via Matteotti. La prima entra nel parcheggio; la seconda cerca di impostare la rotonda, ma non ci riesce e finisce contro la segnaletica; la terza, che segue a ruota, riesce ad evitarla per un soffio e prosegue verso Borgo Maggiore. Sul posto la Polizia Civile che ha identificato il giovane sammarinese a bordo dell'auto, per lui nessuna conseguenza fisica; ma è risultato positivo all'alcooltest. Scattate dunque le sanzioni di legge; il ragazzo dovrà pagare anche gli interventi di ripristino della segnaletica, effettuati in mattinata.