Logo San Marino RTV

Hotel Rigopiano: si continua a scavare ma speranze sempre più deboli

22 gen 2017
i soccorsi a Rigopiano
i soccorsi a Rigopiano
Si continua a scavare tra le neve e le macerie dell'hotel Rigopiano, spazzato via da una valanga il 18 gennaio. Finora i soccorritori hanno strappato alla massa di detriti che sommerge l'hotel 11 sopravvissuti e cinque corpi senza vita, mentre sono 23 i dispersi segnalati. Dopo le quattro persone estratte vive nella notte tra venerdi' e sabato, ieri l'hotel ha restituito solo morti: ai primi due corpi recuperati, quello del maitre dell'hotel e di un cameriere, si sono aggiunti quelli di Nadia
Acconciamessa e Sebastiano Di Carlo, genitori del piccolo Edoardo, che si e' salvato, e Barbara Nobilio, che era in vacanza con il marito, di cui non si hanno ancora notizie. I soccorritori continuano la loro opera incessante a 1.200 metri
d'altezza, in condizioni estreme: la pioggia mista a neve ha reso ancora piu' pesante l'ammasso che ha sommerso l'hotel ed il rischio valanghe e' salito a 4 su una scala di cinque. E anche oggi sarà una lunga giornata con la speranza di trovare ancora qualcuno in vita sotto cumuli di neve e detriti.