Logo San Marino RTV

Incidente Borgo Maggiore, il 30enne in prognosi riservata con grave trauma cranico

Il giovane è ricoverato al Bufalini di Cesena. L'incidente 200 metri sotto la Curva 'Di Bustrac'

19 lug 2019
L'incidente a Borgo Maggiore
L'incidente a Borgo Maggiore

Un ragazzo sammarinese di 30 anni è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Bufalini di Cesena dopo un brutto incidente stradale È successo ieri sera, attorno alle 19. Il giovane, di Montegiardino, stava percorrendo la Superstrada a bordo della sua Smart, scendendo da via Ventotto Luglio. A Borgo Maggiore ha perso però il controllo della sua auto, probabilmente a causa dell'asfalto reso umido dalla pioggia: l'auto ha ruotato parzialmente, e la parte posteriore è finita contro un muro di contenimento in cemento. Le condizioni del giovane sono apparse da subito gravi: è stato portato al Bufalini di Cesena, dove è ricoverato in prognosi riservata, per via di un grave trauma cranico, nel reparto di neuroRianimazione.

Sul posto per i rilievi è intervenuta la Polizia Civile, le cui indagini sono ancora in corso per chiarire l'esatta dinamica del sinistro, è avvenuto 200 metri sotto la curva in discesa nota come “di Bustrac”, dove il 31 gennaio 2017 morì Moris Gjezi, camionista di origini albanesi che viveva a San Marino con la fidanzata: il camion del 34esnne si ribaltò sul lato sinistro. Due anni prima, il 28 dicembre del 2015, perse la vita una ragazza di appena 16 anni: Jenny Felici era in macchina con amici: in quella curva a gomito la Fiat Punto perse aderenza sull'asfalto, scivoloso per l'umidità, uscì di strada finendo in un dirupo. Sbalzata fuori dall'auto, la ragazzina morì sul colpo