Logo San Marino RTV

Re Nero: i legali di Stefano Ercolani e Barbara Tabarrini annunciano appello

10 apr 2018
Filippo SantangeloRe Nero: i legali di Stefano Ercolani e Barbara Tabarrini annunciano appello
Re Nero: i legali di Stefano Ercolani e Barbara Tabarrini annunciano appello - I commenti della Procura e dei legali di Stefano Venturini Nel video le interviste al Pubblico Mi...
Per ogni decisione la Procura aspetterà le motivazioni, ma è con soddisfazione che il pubblico ministero Filippo Santangelo commenta una sentenza che legge come una conferma della solidità del lavoro svolto. “Il  Tribunale di Forlì- commenta invece il prof. Gaetano Pecorella, del collegio difensivo i Stefano Ercolani e Barbata Tabarrini-  pur nella condanna ha cancellato il teorema da cui era partita la Procura della Repubblica, e cioè che si trattasse di un’associazione criminale e non di una banca. Ha assolto infatti dal reato di associazione per delinquere. Il Tribunale ha altresì escluso la reiterazione dei reati di riciclaggio, ravvisandolo in un solo episodio: il che appare difficilmente compatibile con l’esclusione di tutti gli altri. La condanna riguarda soltanto la raccolta bancaria in Italia, ritenuta abusiva perché la banca Asset non sarebbe stata autorizzata. Giustamente il Pubblico Ministero aveva chiesto la prescrizione dei reati di raccolta abusiva non potendosi configurare l’aggravante della transnazionalità. Sono perciò certo che la Corte d’Appello di Bologna non potrà che modificare la sentenza, escludendo ogni responsabilità di Stefano Ercolani". 
Moreno Maresi, che insieme a Nicola Mazzacuva ha difeso Stefano Venturini, sceglie di raggiungere i nostri studi, dove 10 anni fa tenne la conferenza stampa con il suo assistito appena scarcerato, per commentarne l'assoluzione. "Oggi mi ritrovo a commentare una sentenza di assoluzione - ha detto - che accogliamo con sentimento di grande soddisfazione". Per il professionista sammarinese l'accusa aveva chiesto 8 anni   

Nel video le interviste al Pubblico Ministero, Filippo Santangelo ed a Moreno Maresi, legale di Stefano Venturini.