Logo San Marino RTV

Major Car, concluso il processo

Una condanna dopo la raffica di assoluzioni

di Sara Bucci
13 giu 2019
Major Car, concluso il processo
Major Car, concluso il processo

Fatto salvo sorprese per via di quel filone di indagine rinviato in istruttoria, per il momento cala il sipario sulle auto di lusso al centro del procedimento Major Car, complici nel dare un respiro mediatico ad un procedimento che, una decina di giorni fa, si è concluso in una raffica di assoluzioni per i due amministratori Giorgio Giordani e Werter Martinini, per quanto riguarda l'accusa di truffa, per l'emissione di assegni a vuoto – prescritto- per la presunta calunnia. Oggi in tribunale confronto aperto sulla contestazione residua, ostacolo alla agenzia di vigilanza, cui doveva rispondere il solo Giorgio Giordani, presente in aula. Una condotta da condannare, la sua, ad 1 anno e 3 mesi secondo il Procuratore del Fisco Roberto Cesarini, da assolvere secondo la strategia difensiva sostenuta dagli avvocati Alessandro Petrillo e Luca Della Balda, che hanno puntato su una negligenza che avrebbe portato il professionista a sottostimare l'attività di antiriciclaggio, senza finalità diverse se non quelle previste dalla legge, condotta già peraltro punita come illecito amministrativo. Il commissario della Legge Alberto Buriani lo ha condannato a 9 mesi, con pena sospesa.