Logo San Marino RTV

Modena: sequestro milionario della GdF. Profitti riciclati su conti aperti anche a RSM

4 lug 2016
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
La Guardia di Finanza di Modena ha sequestrato immobili, vetture e denaro per circa 16,5 milioni di euro a un gruppo di persone attive nel Modenese con diverse società nel settore edilizio e immobiliare, accusate di evasione e di frode fiscale. L'inchiesta ha portato alla luce un giro di fatture per operazioni inesistenti. I profitti illeciti erano stati riciclati su conti aperti in Italia e poi – secondo gli inquirenti - a San Marino e in Svizzera. Nel complesso, sono stati passati al setaccio oltre novanta rapporti bancari riconducibili all'associazione criminale. Le rogatorie inoltrate a San Marino e Svizzera hanno consentito di scoprire il flusso di denaro verso l'estero, con banconote prevalentemente da 500 euro. Le verifiche fiscali hanno riguardato cinque persone fisiche e 26 imprese. L'imponibile nascosto all'Erario ammonterebbe a circa 60 milioni di euro relativamente alle imposte dirette, le violazioni all'Iva sarebbero pari a circa 50 milioni. Segnalata anche all'autorità giudiziaria un'imposta evasa, ai fini tributari, in circa 23 milioni di euro.