Logo San Marino RTV

Mondo della cultura in lutto: è morto Dario Fo

13 ott 2016
Mondo della cultura in lutto: è morto Dario Fo
Mondo della cultura in lutto: è morto Dario Fo - E' morto Dario Fo. Da alcuni giorni era ricoverato al Sacco di Milano per accertamenti causa complic...
E' morto Dario Fo. Da alcuni giorni era ricoverato al Sacco di Milano per accertamenti causa complicazioni polmonari. Poliedrico uomo di spettacolo è stato l'ultimo “guitto della Commedia dell'Arte” italiana. Insignito del Nobel per la Letteratura nel 1997 grazie al suo impegno politico militante proprio in testi teatrali e di denuncia. Era nato sul Lago Maggiore in provincia di Varese. Milanese d'adozione aveva studiato all'Accademia di Brera. Nelle sue prime esperienze teatrali, tra rivista, cabaret e televisione, aveva incontrato Franca Rame compagna di lavoro e di vita per oltre 60 anni. Dal loro matrimonio nel 1954 nasce Jacopo Fo anch'egli attore e autore che ha dichiarato: “mio padre se n'è andato sereno”. Negli anni Sessanta uscito da circuito ufficiale dopo una parentesi televisiva in Rai fonda compagnie teatrali alternative d'impegno sociale e proletario. Inizialmente con LA COMUNE di Milano e successivamente crea negli anni Settanta la cooperativa NUOVA SCENA di Bologna. Intanto dal 1969 replica in tutto il mondo il suo testo più famoso e controverso di satira politica e di costume, MISTERO BUFFO scrivendo, poi, decine di libri e testi impegnati oltre a molte canzoni popolari divenute famose con Enzo Jannacci. Partecipa alla vita politica del paese militando nella sinistra italiana storica ed extraparlamentare sino al recente appoggia alla esperienza politica del Movimento 5Stelle. Era stato più volte in Repubblica sin dagli anni Settanta realizzando spettacoli e mostre nei nostri teatri e musei. Fu insignito della Onorificenza di Sant'Agata nel 2002 a Palazzo Pubblico. Aveva lavorato a programmi televisivi e documentari negli anni Novanta con la nostra emittente sino all'ultimo spettacolo del 2014, al Nuovo di Dogana, in memoria della moglie Franca Rame morta nel 2013.
fz
Intervista con Fausta Morganti già Segretario di Stato alla Cultura



Messaggio di cordoglio della Csdl al figlio Jacopo

"È stato un artista poliedrico come pochi - ha scritto nel messaggio il Segretario Generale CSdL Giuliano Tamagnini - e una figura di primissimo piano del teatro e della cultura italiana, così come europea e mondiale, come riconosciuto dal ricevimento del premio Nobel per la letteratura, capace con la sua geniale originalità e la sua dissacrante ironia di rompere gli schemi e di inventare nuovi linguaggi teatrali e artistici. Condividiamo il suo impegno e la sua militanza politica, che con estremo coraggio ha dato voce ai più deboli e agli oppressi, sempre pronto a denunciare la intrinseca violenza e la becera volgarità del potere.
Nella sua esposizione di pittura a San Marino di qualche anno fa, abbiamo avuto modo di apprezzare il suo immenso talento artistico e la sua grandezza intellettuale. Con lui è scomparsa una personalità gigantesca e unica nel campo dell'arte e della cultura mondiale, spinta da profondissime passioni ideali e valori autenticamente democratici, di cui il mondo in cui viviamo è sempre più povero. L'enorme lezione umana, artistica, politica e intellettuale che lascia, resterà per sempre e sarà per noi una costante fonte di ispirazione."