Logo San Marino RTV

Processo Mazzini, testimoni eccellenti. Sanità e finanziamento ai partiti i temi forti

6 giu 2016
Il tribunale di San MarinoProcesso Mazzini, testimoni eccellenti. Sanità e finanziamento ai partiti i temi forti
Processo Mazzini, testimoni eccellenti. Sanità e finanziamento ai partiti i temi forti - Con che ruolo o competenze, - è la domanda della magistratura- con quali relazioni tra loro e per co...
Con che ruolo o competenze, - è la domanda della magistratura- con quali relazioni tra loro e per conto di chi Claudio Podeschi e Fiorenzo Stolfi incontrarono i vertici di Banca Centrale per la cessione delle licenze bancarie dell'EuroCommercial Banck e della Banca Commerciale Sammarinese. Una mediazione, attraverso la società Aol San Marino amministrata dalla compagna Bilijana Baruca, che emerse dalle carte sequestrate a Podeschi e che proseguì con altri incontri dopo l'arresto dell'ex uomo forte della DC. Il filone principale della prima udienza di giugno del maxi processo sulla tangentopoli sammarinese nella ricostruzione di tre dei sei testimoni eccellenti ascoltati oggi: l'ex funzionario di Vigilanza di Banca Centrale Andrea Vivoli., l'ex direttore Mario Giannini e l'ex Presidente Renato Clarizia in aula vengono messi in fila gli incontri avvenuti tra la fine 2013 e metà 2014, sullo sfondo di un sistema finanziario drenato dallo scudo fiscale, in cui si ipotizzarono i veicoli idonei di una operazione teoricamente possibile, con investitori esteri presentati da Podeschi e Stolfi, che poi si interruppe per la scelta di Gerani di affidarsi ad uno studio legale. Presente almeno a due incontri, e questo non era finora emerso, anche Franco Botteghi della Servizi Fiduciari, che finì al centro di una rogatoria della Procura di Rimini per via di indagini nei confronti di Mario Formica, l’imprenditore del settore fieristico Affrontato anche l''argomento Matrai', ribattezzato col nome dell'imprenditore ungherese, introdotto da Fiorenzo Stolfi, che propose la famosa transazione di 6 miliardi dalla Banca del Giappone ad una privata di San Marino, tramite il ponte di Banca Centrale, e che tentò anche l'accreditamento diplomatico.
Il filone 'sanitario' si è concentrato sulla società Interhealth Canada, sul quale sono stati ascoltati il segretario alla Sanità Francesco Mussoni e l'ex direttore Iss Pier Paolo Pasini. Secondo uno impegno negoziale sottoscritto da Podeschi la multinazionale avrebbe dovuto integrare l'offerta sanitaria sia in termini di strutture che di servizi, ma l'attuale Segretario scelse di abortirla.
Il tema del finanziamento ai partiti scalda l'aula nel rush finale, in cui Ernesto Benedettini, ex tesoriere e segretario amministrativo della Dc, la cui posizione è stata archiviata per prescrizione, viene chiamato come testimone a rendere conto di una busta che Roberti gli consegnò nel giugno 2006: 35 mila euro. Nell'interrogatorio precedente parlò di una pratica diffusa nel sistema San Marino, in aula fa un passo indietro e spiazza gli avvocati della difesa. E non solo: quei soldi non vennero dichiarati né messi agli atti del partito. “li ho usati anche per spese personali” ha ammesso.

Sara Bucci