Logo San Marino RTV

Riciclaggio internazionale: denaro a San Marino

23 lug 2013
Riciclaggio internazionale: denaro a San MarinoRiciclaggio internazionale: denaro a San Marino
Riciclaggio internazionale: denaro a San Marino - Ieri l'Aula ha varato le nuove norme antiriciclaggio. Oggi la Procura di Roma ha concluso le indagin...
Ieri l'Aula ha varato le nuove norme antiriciclaggio. Oggi la Procura di Roma ha concluso le indagini preliminari su un vasto giro di riciclaggio internazionale, per oltre un miliardo di euro. A rischiare il processo sono 7 persone, tra cui il conte Enrico Maria Pasquini.
L'organizzazione, con base a Roma, acquisiva denaro sottratto al fisco da clienti facoltosi e lo depositava a San Marino, dopo averlo fatto transitare su conti di società situate in Paesi offshore. Secondo gli accertamenti della Guardia di Finanza, gestiva oltre 1500 persone tra industriali, dirigenti di banca e immobiliaristi, dirottando dal 2000 in poi in Repubblica somme ingentissime sottratte al fisco. A rischiare il processo sono sette persone tra cui il conte Enrico Maria Pasquini, domus del gruppo finito sotto inchiesta nel 2007, suo cognato e braccio destro Andrea Pavoncelli, responsabile della Uib Ldt, il direttore generale della Smi Eugenio Buonfrate e i sammarinesi Roberto Borbiconi, vice direttore generale della Smi, Jean Paul Giannini, dirigente della Smi e Davide Sonetti, direttore generale della Anphora Fiduciaria. Agli indagati il procuratore aggiunto Nello Rossi contesta, a seconda delle posizioni processuali, associazione per delinquere, riciclaggio, esercizio abusivo di investimenti finanziari e esercizio abusivo di attività bancaria. Gli importi riciclati sarebbbero nell'ordine di circa un miliardo l'anno, a partire dal 2000.Le indagini hanno accertato che tra i clienti del gruppo, parti offese nella vicenda, risultano esserci il cantante Zucchero e il padre del pilota Valentino Rossi, Graziano. Ancora tra i clienti e possibili vittime il titolare dell'industria alimentare Levoni, dell'industria di cucine Berloni, delle acque Uliveto e Rocchetta, dell'illuminotecnica Guzzini, l'ex calciatore Lorenzo Marronaro e il suo commercialista Marco Iannilli, già coinvolto nella vicenda Enav-Finmeccanica. Clienti anche alcuni dirigenti del Monte dei Paschi di Siena: Alessandro Toccafondi, Antonio Pantalena e Fabio Michele Pontone.

Sonia Tura

Riproduzione riservata ©