Logo San Marino RTV

Rimini: 6 "campanellari" in manette

14 lug 2018
La conferenza stampa
La conferenza stampa
La polizia municipale di Rimini ha arrestato sei persone che truffavano i passanti con il gioco delle "tre campanelle". Si tratta del primo caso in Italia di arresto in flagranza di reato per questo tipo di truffa. Vittime due turisti austriaci ignari del trucco che rende impossibile qualunque vincita. Come accade sempre, anche ieri sera ai due giocatori stranieri è stato chiesto di puntare dai 10 ai 50 euro sulla campanella con la pallina che in realtà rimane sempre nelle mani del "campanellaro". Stavolta però quando i due turisti hanno calato la scommessa, sono intervenuti gli agenti della municipale che hanno costretto il "campanellaro" ad aprire le mani scoprendo la pallina. Fermati anche i complici che mescolati tra il pubblico avevano il compito di confondere la visuale degli scommettitori o di fingere vincite fasulle. I 6 sono comparsi questa mattina davanti al giudice per le direttissime che ha convalidato l'arresto e concesso i termini per la difesa. Rimessi in libertà, sono stati portati in Questura, dove la polizia ha notificato per tre di loro il foglio di via obbligatorio, mentre altri tre sono stati colpiti da obbligo di firma