Logo San Marino RTV

Rimini, Vitali sulle droghe: "strategie alternative a mera repressione"

5 ago 2013
Rimini, Vitali sulle droghe: "strategie alternative a mera repressione"Rimini, Vitali sulle droghe: "strategie alternative a mera repressione"
Rimini, Vitali sulle droghe: "strategie alternative a mera repressione" - La cultura della droga è tornata ammaliante ed il contrasto alla diffusione del fenomeno deve godere...
La cultura della droga è tornata ammaliante ed il contrasto alla diffusione del fenomeno deve godere della necessaria attenzione e prevenzione riservata ad altre emergenze, a partire dall'abusivismo. E' la riflessione del presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali dopo il nuovo dramma causato dall'abuso di stupefacenti: quello che ha visto una vita spezzarsi a 17 anni. Le indagini della mobile proseguono: sono al vaglio i tabulati telefonici di Matteo Severi, il ragazzino morto all'ospedale Infermi di Rimini dove era stato ricoverato all'alba per un mix di stupefacenti e alcol che lo aveva fatto finire in coma. Gli amici, interrogati, hanno ammesso di essersi portati dietro diversi superalcolici e di avere bevuto parecchio all'inizio della serata, ma poi hanno detto di avere perso a un certo punto le tracce dell'amico durante la serata, proseguita in un locale sul lungomare. Il Presidente invita le categorie economiche, così solerti nel denunciare fenomeni di irregolarità commerciale, a sostenere con la stessa convinzione la lotta al consumo e alla cultura dell'eccesso di droga e di alcol. Anche perché– sottolinea nella nota- ci suono luoghi e situazioni più deputate allo spaccio di altre. La dinamica di drammi recenti è abbastanza ripetitiva. Serve un sistema di controlli più rigido e congiunto, senza timore di reprimere quelle situazioni che più di altre possono prestare il fianco a questo rischio.

Sara Bucci