Logo San Marino RTV

San Marino: alle 14.30 le esequie di Sante Canducci

Tanti gli attestati per l'uomo, il medico, il politico

10 ott 2020

Alle 14.30 con partenza dall'Ospedale di Stato si celebreranno i funerali di Sante Canducci, morto a 76 anni, dopo una lunga malattia. Il corteo raggiungerà il Santuario della Madonna della Consolazione di Borgo Maggiore per le esequie.  Dopodiché la salma sarà cremata.

E tante in queste ore sono state le attestazioni di stima e affetto nei confronti del professionista sammarinese, a iniziare dalla Segreteria agli Esteri: "Nella sua lunga carriera ha ricoperto importanti cariche istituzionali al servizio del Paese: più volte Segretario di Stato, Consigliere e diplomatico in quanto Ambasciatore della Repubblica presso la Santa Sede. Un pensiero ai suoi cari, a cui ci uniamo nel lutto.

Il Pdcs ricorda l'uomo, il professionista e politico di grande spessore. "Il Dott. Sante Canducci, con l'opera svolta a servizio del Paese, lascia un segno profondo nella storia di San Marino. E' stato iscritto al PDCS, ha ricoperto importanti cariche istituzionali al servizio del Paese, più volte Segretario di Stato, Consigliere, Ambasciatore della Repubblica di San Marino presso la Santa Sede".

Cordoglio manifestato anche dalla Centrale Sindacale Unitaria: il suo impegno ha migliorato la vita dei lavoratori; con il “traguardo storico” e “antica bandiera CSU” della Legge sulla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro che Sante Canducci, nelle vesti di Segretario di Stato alla Sanità, raggiunse a fine anni 90. E “come dirigente della CDLS impegnato nelle lotte sindacali per il consolidamento della sanità pubblica e del sistema pensionistico". per i Segretari Csu l’impegno di Canducci nel sindacato e nelle Istituzioni, unito alla sua indubbia professionalità di medico, hanno contribuito a migliorare la legislazione sociale e la vita dei lavoratori sammarinesi.

"Ci ha lasciato un pezzo di storia di ASLEM - scrive l'associazione per le Leucemie ed Emopatie maligne - socio fondatore e professionista di umanità e sensibilità esemplari. ASLEM deve a Sante Canducci un ringraziamento di cuore per aver scelto di donare tempo e competenze alla lotta contro le leucemie e le emopatie maligne, permettendo la nascita di ASLEM e il supporto di tutti i pazienti oncoematologici in attesa di un trapianto di midollo osseo".