Logo San Marino RTV

Terremoto: i funerali delle vittime reatine domani ad Amatrice e non a Rieti

29 ago 2016
Il recupero di un'altra vittimaTerremoto: i funerali delle vittime reatine domani ad Amatrice e non a Rieti
Terremoto: i funerali delle vittime reatine domani ad Amatrice e non a Rieti - Il bilancio dei morti sale a 292
Domani i funerali delle vittime del reatino, dove si è registrato il maggior numero di morti. Si terranno ad Amatrice e non a Rieti come deciso in un primo momento. Lo hanno chiesto a gran voce i sopravvissuti e il premier Renzi ha dato loro ragione.

Nella notte il recupero di un'altra vittima ad Amatrice: oggi ne è stata recuperata un'altra e ne resta solo una sotto le macerie. I Vigili del Fuoco continuano a lavorare, in condizioni di estremo pericolo, per recuperare i beni dei sopravvissuti che ringraziano e vivono nel terrore, col ricordo indelebile della scossa di 6 gradi richter che ha portato morte e distruzione.
Domani i funerali dei morti di Amatrice, dove hanno perso la vita 231 delle 292 persone, rimaste complessivamente vittima del sisma. Inizialmente i funerali erano stati fissati all'Aeroporto di Rieti ma la gente di Amatrice e il sindaco hanno insistito per celebrare le esequie nella cittadina laziale, anche se è stata praticamente spazzata via dal terremoto.
Il Genio militare, nel frattempo, lavora senza sosta per ripristinare i collegamenti viari con Amatrice. Per il Ponte Tre Occhi si sta realizzando un by-pass, un passaggio provvisorio a poca distanza dalla struttura inagibile. Si tratta di prefabbricati di calcestruzzo che attraversano il corso d'acqua senza ostruire la corrente. Per il Ponte Rosa, invece - altra via di ingresso ad Amatrice – si è scelta la soluzione di installare un ponte di metallo. E nell'opera del genio militare c'è anche un po' di San Marino perchè alcuni dei mezzi in azione sono prodotti dalla Cams nota, azienda del Titano.

luca salvatori