Logo San Marino RTV

Terremoto, tre forti scosse sconvolgono il centro Italia: un morto di infarto e feriti lievi

27 ott 2016
La terra è tornata a tremare con forte intensità nel centro Italia dopo il sisma del 24 agosto che ha cancellato Amatrice, Accumoli e Pescara del Tronto. Alle 19 e 10 minuti una scossa di magnitudo 5,4 ha colpito e sconvolto le stesse zone e quelle limitrofe. Un'altra, più forte, del 5,9, si è ripetuta alle 21,18. Un'ultima scossa infine, alle 23,42, è stata di magnitudo 4,6.
Il terremoto, secondo gli esperti, è collegato a quello di 24 agosto, con epicentro localizzato tra Castelsantangelo sul Nera, Visso e Ussita nelle Marche, e Preci in Umbria. Ma le scosse sono state avvertite anche a Roma e in molte località del centro nord.
Non ci sono vittime, alcune decine di persone sono rimaste ferite ma in modo lieve. A Tolentino un uomo di 73 anni è morto per infarto, probabilmente per lo choc provocato dal terremoto.
Problemi anche alla viabilità, con la Salaria che e' stata chiusa nella zona di Arquata del Tronto.
Danni anche al patrimonio artistico: semidistrutta la chiesetta di San Salvatore a Campi di Norcia; a Camerino il campanile della chiesa di Santa Maria in Via e' crollato su una palazzina.

La scossa registrata dal sismografo di Casole