Logo San Marino RTV

26/6/'44: una strage di guerra contro gente di pace

Il giorno delle celebrazioni a ricordo dell'episodio bellico che cambiò la storia di neutralità e non belligeranza del paese

di Francesco Zingrillo
26 giu 2020
Immagini dal giorno delle celebrazioni
Immagini dal giorno delle celebrazioni

A 76 anni dal Bombardamento del 26 Giugno 1944 sul Monte si ricordano i 63 caduti, cittadini e sfollati. In mattinata il minuto di silenzio voluto in aula dai Reggenti durante i lavori del Consiglio. Lungo il primo pomeriggio nella chiesetta di Santa Mustiola la funzione religiosa officiata dal Rettore della Basilica don Marco Mazzanti. Alla celebrazione hanno presenziato il capitano di castello di Città e i rappresentanti delle associazioni dei famigliari e vittime a ricordo del tragico evento bellico. In cappella, in sicurezza secondo le norme con pochi invitati e ospiti discendenti delle vittime e reduci, anche i Segretari agli Esteri, alla Cultura e agli Interni. La solenne commemorazione ufficiale pomeridiana è proseguita dopo le 17 al vicino Cimitero Monumentale di Montalbo. La Reggenza accompagnata dalle autorità locali e di governo, presenti i Corpi Uniformati e le Milizie, hanno costituito un corteo dall'entrata alla zona del sacrario. I Capi di Stato hanno deposto una corona d'alloro per il 76° Anniversario davanti al monumento alla memoria eretto 60 anni fa.

   fz