Logo San Marino RTV

Celebrazioni anniversario San Marino nell'Unesco, a Palazzo Valloni mostra di cimeli garibaldini

di Filippo Campo Antico
5 lug 2019
bibliotecaI cimeli
I cimeli

Quando la Repubblica diede asilo alle truppe garibaldine in fuga dall'esercito papale, il generale elogiò più volte l'ospitalità di San Marino e dei suoi cittadini. In occasione dell'undicesimo anno del Titano come patrimonio mondiale dell'umanità Unesco, al via l'esposizione dei cimeli garibaldini a Palazzo Valloni, che durerà fino a domenica, Tra i reperti, si potranno osservare la pistola del generale e le sue posate da campo. "Il pezzo più importante è sicuramente la spada perchè era proprio quella di Giuseppe Garibaldi", commenta Vito Testaj, direttore degli Istituti culturali. Un'anticipazione di quella che sarà la mostra "Chiediamo asilo e un po' di pane: Garibaldi a San Marino", che sarà inaugurata il 27 luglio al Museo pinacoteca San Francesco, in cui ci sarà  anche l'abito di Anita, che scambiò per un vestiario più agevole alla fuga.

Le celebrazioni dell'anniversario di San Marino nell'Unesco continueranno anche sabato 6 luglio, con "La passeggiata raccontata" un'occasione per ripercorrere le tappe dello scampo di Garibaldi, con  il "Compleanno" della Galleria nazionale di San Marino,  ma anche con un torneo di tiro con la balestra organizzato dal Comitato italiano.  Domenica, i musei di Stato saranno gratuiti, per poi reimmergersi nel Risorgimento con una  rievocazione del passaggio dell'eroe dei due mondi sul Titano e il concerto della banda militare della Repubblica. A partire dalla prossima settimana, musica contemporanea, teatro, e letteratura. 

Sentiamo Vito Testaj, direttore degli Istituti culturali