Logo San Marino RTV

A Cesenatico un hamburger da Guinnes

6 giu 2010
A Cesenatico un hamburger da Guinnes
A Cesenatico un hamburger da Guinnes
Come si prepara l’hamburger più grande del mondo? Con una padella di 144 chili del diametro di oltre un metro e mezzo. Anche il forno deve essere all’altezza: in questo caso sei metri per due.
La farcitura è quella standard, cambiano “solo” le quantità, anche se quel “solo” appare riduttivo. 100 chilogrammi tra formaggio, pomodori e cetrioli a fette, litri di maionese e ketchup. Naturalmente non deve mancare la carne: due quintali di manzo italiano. Pronti gli ingredienti, occorrono almeno venti paia di braccia per la preparazione, ore e ore di lavoro, altrettante per la cottura. A vederlo così, esposto in tutta la sua appetitosa attrattiva, difficilmente si intuiscono l’impegno e la fatica. Basti pensare che per trasportare sul pick-up questo mostro gastronomico ci sono volute le forze di una squadra di culturisti. Tutto questo per entrare nel Guinnes dei Primati, battendo il record di 267 chilogrammi detenuto da uno chef canadese un mese fa.
L’hamburger in salsa italiana è di un metro e mezzo di diametro per sessanta centimetri di altezza. Ma è il peso a farne un campione. Il momento della verità passa per lo stesso strumento usato dalle donne alla prova bikini: la bilancia. La pesatura ha sancito il successo, documentato con accuratezza per essere trasmesso alla sede di Londra del Guinnes World Record. Il Cafè degli Artisti e la città di Cesenatico hanno festeggiato. E dato che la gioia e la fatica stimolano l’appetito, ecco che si lavora alla ripartizione. Eh sì, perché in mancanza di un Gulliver affamato, il mega panino è stato suddiviso in mille porzioni.


Monica Fabbri