Logo San Marino RTV

Commedia "soap" israeliana tutta pazza

Le sale riminesi SETTEBELLO-FULGOR protagoniste del recente festival LA 7^ARTE propongono opere d'autore passate a Venezia 2018 come TUTTI PAZZI a TEL AVIV di Sameh Zoabi

di Francesco Zingrillo
18 mag 2019
Il film
Il film

Titolo originale azzeccatissimo TEL AVIV ON FIRE, che poi è lo stesso della soap palestinese al centro della trama. Il tutto avviene tra i fuochi del conflitto (a Ramallah: Autorità araba) nel perenne stato di guerra israelo-palestinese (a Gerusalemme tra check point e muro degli insediamenti: i territori occupati). Salam lo stagista fa il pendolare con gli studios della serie televisiva prodotta dallo zio in zona araba e popolarissima anche tra le donne ebree compresa quella del comandante ASSI che ogni mattina lo controlla al posto di blocco. Il giovane precario si fa coinvolgere per puro opportunismo sia dai militari israeliani (per il lasciapassare) sia dai produttori palestinesi (per lavorare). Un colpo di teatro da vero maestro risolverà l'impasse andando oltre: TUTTI PAZZI... veramente. Ironia e comicità in farsa nel canovaccio da commedia degli equivoci con eccessi kitsch per dar la misura di che disgrazia è un racconto popolare televisivo sulla reciproca diffidenza in Medio Oriente. Leggerezza, attinta dalla latente superficialità dell'argomento, permette al film di uscire dal FUOCO... della battaglia 'biblica' senza fine.

fz