Logo San Marino RTV

Energia a San Marino dal gas del sottosuolo? Per il Segretario Podeschi è un'idea suggestiva, difficilmente attuabile

16 lug 2018
Un pozzo d'estrazione a Galazzano | Il Segretario PodeschiEnergia a San Marino dal gas del sottosuolo? Per il Segretario Podeschi è un'idea suggestiva, difficilmente attuabile
Energia a San Marino dal gas del sottosuolo? Per il Segretario Podeschi è un'idea suggestiva, difficilmente attuabile - Negli anni '70 si perforò anche a Torraccia in un terreno della famiglia Lonfernini
Dopo la sammarinese Sams, che trivellò alla ricerca di gas, in Repubblica, negli anni '60, sul Titano scavò anche l'Eni. Per il segretario di Stato Podeschi l'opzione dell'estrazione del metano a San Marino è suggestiva ma difficilmente praticabile.

Dopo i pozzi di estrazione a Domagnano e Galazzano, fine anni '50, primi anni '60, a San Marino si tentò nuovamente la ricerca di combustibili fossili, come riferisce Leonardo Lonfernini – Comandante Superiore delle Milizie – che ricorda, nei primi anni '70, le operazioni di ricerca in un terreno di proprietà della sua famiglia a Torraccia, dove tuttora si notano i resti della trivella.
I tentativi esperiti nei decenni passati non hanno prodotto i risultati sperati anche se il metano, nel sottosuolo sammarinese, è stato trovato, estratto e per un certo periodo commercializzato. Oggi potrebbe essere ancora un'opzione per l'approvvigionamento energetico di San Marino? Per il Segretario di Stato Marco Podeschi, che ha la delega alla ricerca e ai Rapporti con l'Aass, è un'idea suggestiva che si scontra con problemi legati all'attuabilità. Per Podeschi il futuro energetico di San Marino è nell'elettricità generata da fonti rinnovabili, come i pannelli fotovolatici, o anche dall'idrogeno.