Logo San Marino RTV

"Il tartaro volante": il balletto fa la storia

Dopo l'anteprima milanese al Colosseo presente Roberto Bolle arriva dal 27 GIUGNO in mutisala riminese “NUREYEV the white crow” una storia non solo per chi ama la danza

di Francesco Zingrillo
26 giu 2019

Intanto Bolle a 15 fu scelta alla Scala proprio dal mitico RUDY NUREYEV e nell'immaginario collettivo odierno lo rappresenta. Riscoperto Freddie Mercury con un film di successo trova spazio al cinema l'uomo che ebbe una relazione burrascosa e riservata con il cantante. Geniale e protagonista nella danza (ribelle e controcorrente) quanto lo fu l'amico e amante nella musica. Riuniti nella morte a causa della malattia che segnò indelebilmente un'epoca nello spettacolo almeno fino ai primi anni Novanta: l'AIDS. IL CORVO BIANCO (un outsider, in ribellione continua: sempre in rivolta, in russo) anche per le movenze e i gesti nel ballo coreografico mentre a casa in Russia, prima della fuga a Parigi nel 1961, lo chiamavano “IL TARTARO VOLANTE” per le origini. Ambedue le figure evocano il ballerino e l'uomo nel film di Ralph Fiennes. La sceneggiatura basata sul romanzo THE LIFE di Julie Kavanagh è una storia di libertà verso l'immortalità nell'arte di liberar se stessi in piena GUERRA FREDDA. Location, costumi, casting russo con OLEG IVENKO (danzatore tartaro) protagonista dentro... Ancora una biografia mediata dal cinema che sarà parte di noi.

fz