Logo San Marino RTV

In "marcia per la vita" anche dal Monte un appello sul diritto naturale

“ DIRITTO ALLA VITA: UN OPTIONAL? ” questo il titolo della serata dedicata dalle associazioni laicali diocesane ai temi sensibili comprendenti ABORTO ed EUTANASIA in attesa della MARCIA per la VITA del 18 maggio prossimo a Roma

di Francesco Zingrillo
27 apr 2019
SRV_MARCIA_VITA_19
SRV_MARCIA_VITA_19

Al centro la famiglia, il diritto naturale e il valore della sussidiarietà. Gli organizzatori della associazione sammarinese “ACCOGLIENZA DELLA VITA” hanno voluto incontrare i cittadini a Domagnano in preparazione alla MARCIA PER LA VITA di sabato 18 maggio a Roma. Relatrice d'eccezione VIRGINIA CODA NUNZIANTE presidente di FAMIGLIA DOMANI e portavoce nazionale della MARCIA nonché direttrice dell'Ufficio Relazioni internazionali del CNR. La rappresentante pro-life, è stata Introdotta dal bioeticista ENRICO MASINI della Papa Giovanni XXIII. Coda Nunziante e stata accolta in apertura dal vescovo Turazzi, che dandole il benvenuto, ha parlato di temi forti per i legislatori nel dialogo tra laici e cattolici citando Norberto Bobbio sulla “vita nascente da salvaguardare”. L'ospite italiana del volontariato cattolico ha poi tracciato un escursus dei 41 anni di legge 194 in relazione alle proposte di legge su genitorialità e aborto in discussione a San Marino. Rispondendo alle domande del pubblico ha raccontato dei tanti giovani fautori della marcia, dell'obiezione di coscienza e di eugenetica. Ha concluso sul pensiero unico europeo ispirato all'infanticidio e alla cultura della soppressione.

fz

Intervista con VIRGINIA CODA NUNZIANTE Presidente Associazione "Famiglia Domani"