Logo San Marino RTV

Nottingham: protagonista Martina Conti e le sue sculture umane alle Olimpiadi dell'Arte in Inghilterra

13 set 2012
Nottingham: protagonista Martina Conti e le sue sculture umaneNottingham: protagonista Martina Conti e le sue sculture umane alle Olimpiadi dell'Arte in Inghilterra
Nottingham: protagonista Martina Conti e le sue sculture umane alle Olimpiadi dell'Arte in Inghilterra - E’ passata una settimana e ogni artista ha incontrato almeno cento persone di mille realtà culturali...
E’ passata una settimana e ogni artista ha incontrato almeno cento persone di mille realtà culturali da tutti i continenti: 10, 100, 1000 occasioni d’arte e spettacolo che uniscono i giovani dei piccoli stati col mondo nella cittadina considerata capoluogo della cultura anche dagli Inglesi.
L’Europa delle regioni e le nazioni sparse qua e là anche piccole, piccole, e bellissime… si cercano come fanno i ragazzi di tutti i luoghi della terra: si guardano, si conoscono e si amano, a tal punto da portarsi a casa a vicenda.
Stiamo tutti in un diario o tra le facciate dentro le pagine di un libro scritto in tante lingue quante quelle dei giovani che stanno al WEYA 2012.
Ce lo ricorda Martina Conti con il suo Leviatano buono che legge e rilegge con “pazienza, retorica, capacità di pensare”, l’altro da sé dentro se stesso a comporre una enorme scultura di carne e pagine scritte sdraiata come un gigante calmo intento a divorare libri, e che non ci fa più paura…
A READING SCULPTURE parte da San Marino, non si dove, gira e rigira a Nottingham facendo dei lettori -tutti i lettori- degli eroi contemporanei. Nel video l'intervista è a Martina Conti, scenografa e performer

fz