Logo San Marino RTV

San Marino Green Festival: una cartolina al Consiglio europeo per proteggere l'Amazzonia

di Filippo Mariotti
28 ago 2019
Uno scatto di Elisabetta Zavoli
Uno scatto di Elisabetta Zavoli

San Marino Green scalda i motori in vista del primo Festival in programma dal 20 al 22 settembre. Sarà una tre giorni ricca di eventi e convegni dedicati alla sostenibilità e all'economia circolare. Non mancheranno le mostre: due, delle sei in programma, inaugureranno il 5 settembre, alle 17.00, a Palazzo Graziani.

“Amazonas mon amour” è il progetto della fotogiornalista Elisabetta Zavoli, rientrata da poco dall'Amazzonia dove ha potuto “constatare gli effetti deleteri sulla foresta legati all’insediamento del nuovo governo fino agli incendi di questi giorni. Una situazione di vera emergenza che va assolutamente raccontata!”. La sua libera interpretazione restituisce una foresta irreale, magica, quasi incantata, scegliendo di guardare la foresta come la vedrebbero gli insetti, ossia registrando solo i raggi dello spettro infrarosso.

Stesso giorno, stessa location per la mostra “Cogliere e restituire” di Veronica Azzinari che propone un'indagine sulla natura preistorica. Un percorso artistico che vuole “attraversare nel tempo tutti gli elementi appartenenti alla natura che in qualche modo rivelano (spesso in maniera incomprensibile all'uomo) le memorie più antiche di questo pianeta e ci mantengono connessi con le nostre origini”. Un tracciato per raccontare la storia del pianeta e di conseguenza la nostra. Una serie di lavori dedicati dunque a quelle piante “superstiti” che da centinaia di anni abitano il territorio in cui vive l'uomo.

Durante le esposizioni, San Marino Green darà la possibilità ai visitatori di firmare una cartolina indirizzata al Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, con la richiesta di “attuare pressioni sul governo del Brasile affinché cessino gli incendi e lo sfruttamento dissennato della Foresta Amazzonica, motore climatico del Pianeta”.