Logo San Marino RTV

San Marino patrimonio dell'umanità: 11 anni dall'iscrizione nella lista Unesco

Edit Tamagnini ambasciatore emerito della Repubblica di San Marino presso l'Unesco: "Ancora oggi una forte emozione"

di Giacomo Barducci
7 lug 2019
San Marino patrimonio dell'umanità: 11 anni dall'iscrizione nella lista Unesco
San Marino patrimonio dell'umanità: 11 anni dall'iscrizione nella lista Unesco

Dal 2008 San Marino è nel cuore della storia mondiale: 11 anni dall'iscrizione nella lista dei Siti Patrimonio dell'Umanità. Edit Tamagnini, ambasciatore emerito della Repubblica presso l'Unesco ci ha raccontato il lavoro, le difficoltà e la gioia di un traguardo così importante. 

In ogni continente i beni iscritti sulla Lista del Patrimonio dell’Umanità rappresentano un’universalità di valori che segnano il cammino di una civiltà, una testimonianza per le generazioni future. Questo riconoscimento è stato reso possibile grazie a un lungo e articolato percorso, ricco di peculiarità e valori da mantenere.  San Marino ha uno statuto emblematico ampiamente riconosciuto in quanto simbolo della città-Stato libera, illustrato nel dibattito politico, la letteratura e le arti nel corso dei secoli.

Borgo Maggiore e il Monte Titano costituiscono una testimonianza eccezionale dell’istituzione di una democrazia rappresentativa fondata sull'autonomia civica e l’autogoverno, avendo esercitato con una continuità unica e senza interruzione il ruolo di capitale di una Repubblica indipendente dal XIII secolo.

Nel servizio l'intervista a Edit Tamagnini (Ambasciatore emerito della Repubblica di San Marino presso l'Unesco)


Tanti gli eventi in programma, dal pomeriggio con la camminata raccontata, fino a tutta la serata. Forte il desiderio anche in questo contesto di richiamare alla memoria il passaggio di Garibaldi di cui tra pochi giorni ricorre il 170° Anniversario, in centro storico. Poi a seguire i Balli ottocenteschi. A causa del maltempo, in particolare del forte vento, il concerto della Banda Militare non si terrà più in Piazza della Libertà, ma è stato spostato al chiuso al Teatro Titano. Nessuna variazione invece per quel che riguarda l'orario di inizio fissato per le 21.00.