Logo San Marino RTV

La Banca Centrale all'Italia Trading Forum di Rimini

18 mag 2007
Un'immagine del convegno
Un'immagine del convegno
Il regolamento che istituisce i fondi comuni d’investimento della Repubblica di San Marino ha appena un anno e già raccoglie un grande interesse da parte degli addetti ai lavori. La dimostrazione la si è avuta nella prima uscita pubblica oltre confine, la partecipazione al seminario voluto dalla Fondazione Banca Centrale all’interno di Italian trading Forum, l’evento fieristico riminese che coinvolge i più importanti operatori del risparmio.
Al Tavolo dei relatori il Presidente di Banca Centrale, Antonio Valentini e i docenti universitari Filippo Annunziata, dell’Università di Bologna, Michele Siri dell’ateneo di Genova e Pier Paolo Marano dell’università della Calabria. Da loro le indicazioni sul fronte dello sviluppo finanziario della Repubblica, le nascenti Società di Gestione e i servizi di investimento collettivo, con considerazioni sul comparto delle assicurazioni e riassicurazioni, i cui testi normativi sono in via di completamento ed entro l’anno si prevede possano vedere la luce.
Il sistema – è la sintesi dell’analisi dei quatto esperti – dimostra grandi possibilità di sviluppo e forti margini di crescita. Gli strumenti di cui la Repubblica si è dotata sono importanti, il sistema di vigilanza e controllo puntuale. Le leggi ed i regolamenti – è stato evidenziato – sono allineati con gli standar più evoluti, le aliquote impositive vantaggiose e di grande interesse, le procedure burocratiche snelle e semplificate. Tutti ingredienti che rendono il sistema finanziario sammarinese ricco di appeal per gli investitori e per gli stessi gestori dei patrimoni mobiliari, che possono vedere nel piccolo centro finanziario del Titano un punto di riferimento interessante.