Logo San Marino RTV

Banca mondiale: in ribasso l’economia 2009

22 giu 2009
economia
economia
La Banca mondiale prevede per quest'anno una crescita dell'1,2% nei Paesi in via di sviluppo e, escludendo Cina ed India, un prodotto interno lordo in calo dell'1,6%. La previsione precedente, fatta a fine marzo, parlava di una crescita annuale del 2,1. Otto giorni fa l'istituto internazionale ha pubblicato una previsione sull'economia mondiale, secondo la quale il Pil globale calerà del 3% nel 2009. Cifra rivista oggi a 2,9%. Calo a due cifre per il fatturato dell’industria italiana che, ad aprile, ha registrato una diminuzione del 22,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Gli ordinativi segnano una riduzione del 3,7% rispetto a marzo 2009 e del 32,2% nel confronto con il 2008. Segno negativo anche per l'industria degli autoveicoli che in aprile ha fatto registrare un calo del fatturato del 31,1% e una riduzione degli ordinativi pari a -20,2% in un anno. E l’Italia resta il Paese dell’Unione europea in cui è più alto il carico fiscale sul lavoro. Secondo Eurostat le tasse e i contributi sociali rappresentano il 44% del costo del lavoro.