Logo San Marino RTV

Bollettino di statistica: crollo dei veicoli registrati, ma boom nel turismo e meno disoccupazione

di Mauro Torresi
31 lug 2019
Calano i veicoli immatricolati a San Marino
Calano i veicoli immatricolati a San Marino

Ad ogni pubblicazione luci e ombre sulla società sammarinese. Dall'ultimo Bollettino di statistica emergono trend positivi, dati incoraggianti ma anche analisi poco lusinghiere. A partire dal settore dei trasporti che vede una diminuzione rilevante nel numero dei veicoli registrati in Repubblica: -2762 nell'ultimo anno; quasi 53mila sono quelli totali. Impossibile non ipotizzare che la principale causa del tracollo sia il caos targhe che avrebbe fatto emigrare un certo numero di veicoli fuori confine. Anche le immatricolazioni sono scese nei primi sei mesi dell'anno registrando un -15,6% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Notizie non buone, poi, sul fronte dell'età della popolazione. La società sta invecchiando e lo conferma il “saldo naturale negativo” del primo semestre 2019: significa che sono morte più persone (129) rispetto a quante ne sono nate (103). I residenti sono 33477. 34671 sono, invece, tutte le persone presenti in territorio.

Tornando all'economia, dati confortanti arrivano dal turismo. Da gennaio a giugno l'afflusso turistico è di oltre 735mila visitatori: +1,6% rispetto al primo semestre 2018. Boom nel turismo di sosta che totalizza quasi 44mila arrivi (+26%). La maggior parte dei visitatori proviene dall'Europa, soprattutto Italia; seguono l'Asia e l'America. Nell'intero sistema economico la disoccupazione totale cala segnando un -4,9%. Negli ultimi 12 mesi sono aumentati i frontalieri, con un +8,2%, ovvero 479 unità in più sugli oltre 6300 lavoratori appartenenti a questa fascia.