Logo San Marino RTV

CARISP: Assemblea dei Soci alle prese con l'approvazione del bilancio

Sulle modifiche allo Statuto, Banca Centrale non autorizza quelle legate alle funzioni in capo al direttore generale. Approvata, invece, la riduzione dei membri del CDA

di Monica Fabbri
10 mag 2019
Il segretario Guidi a Carispriunione a Carisp
riunione a Carisp

Passaggio fondamentale – l'approvazione del bilancio - per il rafforzamento patrimoniale di Carisp da parte dello Stato. La ricapitalizzazione verrà inserita nell'assestamento che arriverà in Consiglio in seconda lettura martedì 21. Le perdite di Cassa sono note alla politica. L'opposizione ha richiesto ed ottenuto copia del bilancio con clausola di riservatezza. Bocche cucite, quindi, sui numeri. Non è però il solo tema all'ordine del giorno, dato che da tempo si parla di modifiche allo Statuto, dalla definizione delle competenze dell'amministratore delegato alla composizione del CDA. Pare che Banca Centrale abbia autorizzato le modifiche tranne quella specifica legata alle funzioni di capo struttura che rimangono al direttore generale. Solo in sua assenza le deleghe passano all'AD. In questo senso c'è grande attesa per il prossimo cda che seguendo le linee di indirizzo dell'assemblea dei soci dovrebbe definire la composizione del management. Questione, questa, che sta scaldando il clima. Ricevono invece il nulla osta da Via del Voltone la riduzione dei membri del consiglio di amministrazione, dai sette di oggi fino ad un massimo di nove a cinque e non oltre i sette. Rumors in maggioranza danno nella prossima assemblea dei soci, che si dovrebbe riunire entro fine mese, la ridefinizione della composizione del Cda alla luce dell'atteso accordo con la Fondazione che attualmente esprime due membri. Modifiche, inoltre, sui requisiti di onorabilità e professionalità, per maggiori competenze in ambito bancario/finanziario e più rigore.