Logo San Marino RTV

Un comitato per difendere i risparmiatori dai crack finanziari

27 feb 2004
Un comitato per difendere i risparmiatori dai crack finanziari
Un comitato paritetico, che dovrà avere il patrocinio della Segreteria di Stato per le Finanze, coordinato dalla Banca Centrale attraverso la divisione di vigilanza e che dovrà essere composto dalle associazioni di difesa dei consumatori e dalle banche sammarinesi. E' la proposta, lanciata dal Presidente dell'Asdico Marco Beccari, durante l'incontro pubblico dell'assoconsumatori sui recenti crack finanziari: dai casi Cirio, Parmalat, Argentina, fino ad arrivare alle obbligazioni della compagnia aerea svizzera. Obiettivo del comitato sarà quello di analizzare tutte le richieste di rimborso avanzate da oltre un centinaio di persone, con potere di vincolare gli istituti di credito al rispetto delle decisioni emerse, compreso il rimborso dei bond qualora emerga dall'istruttoria un comportamento non corretto o trasparente da parte delle stesse banche. Beccari ha inoltre rilanciato la proposta di costituire un fondo interbancario a garanzia dei risparmiatori che, unitamente al comitato, potrebbe rappresentare un forte segnale di affidabilità del sistema bancario e finanziario sammarinese. Diversi sammarinesi hanno invece già costituito il 'Comitato dei risparmiatori Swissair'. Si tratta di alcune decine di piccoli investitori che hanno visto andare in fumo oltre 3 miliardi delle vecchie lire a causa del fallimento della compagnia aerea, soldi investiti in obbligazioni e affidati a un importante istituto di credito del Titano. Il comitato, nell'estate scorsa, ha presentato azione civile contro la banca, contestandole di aver ceduto un titolo ad altissimo rischio all'insaputa dei risparmiatori.