Logo San Marino RTV

Il Corsera torna sulle banche sammarinesi

9 giu 2009
Nessun segreto sugli assetti proprietari delle banche sammarinesi. Lo evidenzia la stessa Banca Centrale sul cui sito appaiono tutte le composizioni societarie ad eccezione di Asset Banca i cui soci hanno percentuali inferiori al 5% e quindi non vengono pubblicati sul sito.
E a proposito di trasparenza dagli ambienti finanziari si fa notare che sul sito di Banca Italia, certi dati sulle proprietà delle banche italiane, non ci sono. I presidenti delle due associazioni bancarie sammarinesi, Pier Paolo Fabbri dell’Abs e Giuseppe Guidi dell’Assobank, concordano sul fatto che la pubblicazioni degli assetti societari degli istituti di credito sammarinesi, non rappresenti nulla di nuovo. A chi giudica la legge sammarinese sull’identificazione dei soci una norma a maglie larghe che permette a holding off-shore fuori controllo di avere la maggioranza delle banche, il Segretario Gatti risponde che un impegno da portare avanti è proprio quello di portare a conoscenza degli interlocutori dell’informazione, come stanno le cose. “San Marino – dichiara il Segretario alle Finanze – non ha delle maglie larghe, ma ha invece delle normative molto chiare, per cui non ci sono segreti”.
Report, intanto, prosegue l’inchiesta iniziata mesi fa’ per approfondire – pare – la questione Banca del Titano. Il 90% della S.M. International Bank – nuova denominazione dell’istituto – è detenuto da una fiduciaria su cui Report aveva sollevato pesanti sospetti che nessuno si è preoccupato di smentire.