Logo San Marino RTV

Csu: la dignità non si taglia, scatta lo sciopero a dicembre

28 nov 2018
lo sciopero generale
lo sciopero generale
Dipendenti Pubblici in sciopero a scacchiera per 2 ore dal 4 al 12 dicembre. E’ il piano di mobilitazione definito dalla CSU contro la decisione del Governo di scavalcare il contratto di lavoro e inserire i tagli degli stipendi pubblici nella Finanziaria.

"la dignità non si taglia" la parola d’ordine scelta per la mobilitazione
Ecco le modalità di astensione dal lavoro per due ore:

martedì 4 dicembre lavoratori dell’Azienda Servizi, Azienda Lavori Pubblici, Poste, Cons e Ufficio Risorse Ambientali e Agricole;

mercoledì 5 dicembre lavoratori dei Centri Sanitari, Servizio Territoriale, Servizio Minori, Servizio Disabilità, Casale la Fiorina, Farmacie, Scuole Elementari;

giovedì 5 dicembre lavoratori della Scuola Superiore, Scuola Media, Università;

venerdì 7 dicembre lavoratori della Scuola Superiore, Scuola Media, Istituti Culturali;

martedì 11 dicembre lavoratori degli Uffici PA;

mercoledì 12 dicembre lavoratori dei Servizi amministrativi dell’ISS, Ospedalieri, Scuole Infanzia, Asili Nido.

“La Centrale Sindacale Unitaria dichiara lo sciopero per chiedere il ritiro delle proposte contenute negli articoli 34 e 35 della Legge di Bilancio depositata lo scorso lunedì 19 novembre”, così scrivono i segretari delle Federazioni Pubblico Impiego e Federazione Servizi nella lettera spedita agli Interni, Finanze e ai dirigenti di tutti i settori dell’amministrazione statale.