Logo San Marino RTV

Emergenza economica da Covid: Tamagnini (Csdl) propone la patrimoniale sui grandi patrimoni

Montanari (Cdls): "Serve riforma fiscale". Giacomini (Usl): "Equità".

di Luca Salvatori
6 giu 2020
Giuliano Tamagnini, Giorgia Giacomini e Gianluca Montanari
Giuliano Tamagnini, Giorgia Giacomini e Gianluca Montanari

Nell'ultima puntata di Close Up coi sindacati sammarinesi evocata la possibilità di una mobilitazione di piazza se il Governo non condividerà con le parti sociali, le scelte sull'indebitamento da 500 milioni di euro. Tamagnini, della Csdl, pensa che per reperire risorse servirebbe una patrimoniale per i ricchi.

50 milioni di liquidità da iniettare nel sistema economico sammarinese andrebbero attinti, secondo il Segretario della Csdl Giuliano Tamagnini, dalla raccolta bancaria: “L'1% delle risorse che sono nelle nostre banche per finanziare l'economia. Devono essere i tecnici a dire come si fa. Potrebbero essere 50 milioni di debito che lo Stato fa comprandolo dalle nostre banche”. Tamagnini ritiene giusta anche una patrimoniale sui grandi patrimoni: “Ai lavoratori e ai pensionati è stato chiesto un sacrificio mentre ai ricchi non è stato chiesto nulla. Vuole questo Governo chiedere un contributo anche ai ricchi?”. L'opzione di un prelievo fiscale sui grandi patrimoni, per reperire risorse, pare ragionevole anche al Segretario Usl Giorgia Giacomini: “ Abbiamo chiesto di accertare la responsabilità di coloro che hanno portato al dissesto il paese. E comunque tutti devono contribuire, in base al reddito, in un'ottica di equità fiscale. La patrimoniale sui grandi patrimoni, in questo senso, può essere vista come una forma di contribuzione, su ciò che veramente si ha”. Per una maggiore equità fiscale, con una rimodulazione delle tasse, anche il Segretario della Cdls Gianluca Montanari:”Occorre più che mai adoperarsi per mettere nelle grandi riforme anche quella fiscale. Questo non vuol dire che il sindacato è un fustigatore, ma la giustizia fiscale equivale a quella sociale”.