Logo San Marino RTV

Hanno reagito bene i mercati europei all'indomani del piano di aiuti per salvare l'Irlanda

22 nov 2010
L’euro intanto, dopo un avvio di giornata in lieve rialzo sul dollaro, è sceso sotto quota 1,37. L'accordo con UE ed FMI è per un prestito tra gli 80 e i 90 miliardi di euro in 3 anni per salvare banche e conti. I primi aiuti - ha detto oggi il presidente dell'Eurogruppo, Jean-Claude Juncker - a gennaio, anche se la BCE sta già acquistando bond irlandesi. Un'assistenza che significa, hanno spiegato i ministri Ue e della zona euro, salvaguardare la stabilità finanziaria dell'eurozona e della UE. E Dublino si appresta a varare una stretta da 15 miliardi fra tagli e tasse per ridurre il deficit dal 32 al 3 per cento. Moody intanto ha si appresta a ridurre il rating dell’Irlanda che ad ottobre era Aa2.