Logo San Marino RTV

Nel 2014 probabile il memorandum tra Banca Centrale e Bankitalia

24 feb 2014
Nel 2014 probabile il memorandum tra Banca Centrale e BankitaliaNel 2014 probabile il memorandum tra Banca Centrale e Bankitalia
Nel 2014 probabile il memorandum tra Banca Centrale e Bankitalia - Il 2014 potrebbe essere l'anno del Memorandum d'intesa tra Banca Centrale e Banca d'Italia...
Il 2014 potrebbe essere l'anno del Memorandum d'intesa tra Banca Centrale e Banca d'Italia. E' emerso a margine della riunione del consiglio di amministrazione della federazione delle Banche di credito cooperativo dell'Emilia Romagna, ospitata da Banca di San Marino a Villa Manzoni
E' la firma che manca per normalizzare definitivamente i rapporti bilaterali, anche a livello di operatività bancaria. In attesa del Memorandum 'Banca Centrale Banca d'Italia'- che il segretario Felici prevede entro l'anno- l'occasione del consiglio d'amministrazione delle federazioni delle Banche di credito cooperativo dell'Emilia Romagna si traduce nel tracciare le prospettive future. Non a caso a Villa Manzoni, a due passi dal confine. Non a caso a pochi giorni dalla svolta: l'uscita dalla black list. Il presidente di Banca di San Marino Giuseppe Guidi ha ripercorso le difficoltà degli ultimi anni: scudi fiscali, crollo della raccolta da 14 a 7 miliardi di euro. Un quadro in cui è emerso il ruolo delle banche, il cui sistema ha retto senza ricorrere al credito della Bce.
“Il sistema sammarinese si caratterizza da sempre per la valorizzazione del patrimonio esistente e ora la certezza che non si può salire sul Titano per fare i proprio comodi”. Così il direttore di Banca Centrale Mario Giannini che in futuro non prevede accorpamenti a causa di banche a rischio. “c'è la possibilità di ripartire concretamente” conclude. Proprio la realtà minuta di San Marino potrebbe rivelarsi la forza di un modello. Non ha dubbi il presidente della federazione, Giulio Magagni. Se la parola d'ordine è sburocratizzare, a San Marino - dove banche, imprese e istituzioni riescono a dialogare direttamente- il percorso sarà più veloce.
Di uno scenario ormai cambiato, di uno scambio reciproco di rapporti sempre più stretti senza più l'ombra della black list si è continuato a parlato anche a Palazzo: i vertici della federazione stati ricevuti in Udienza dai Capitani Reggenti. Un'occasione per riconfermare vincoli di amicizia e collaborazione. Senza contare le opportunità future, in particolare sul sistema dei pagamenti
Nel video l'intervista a Giuseppe Guidi, presidente Banca di San Marino ed a Giulio Magagni, presidente Federazione