Logo San Marino RTV

Il nuovo "scudo" potrebbe erodere 750mln di euro

25 gen 2014
Il nuovo "scudo" potrebbe erodere 750mln di euroIl nuovo "scudo" potrebbe erodere 750mln di euro
Il nuovo "scudo" potrebbe erodere 750mln di euro - Il decreto varato dal Governo Letta sull'emersione dei capitali italiani illegalmente detenuti all'e...
Il decreto varato dal Governo Letta sull'emersione dei capitali italiani illegalmente detenuti all'estero potrebbe erodere alla raccolta bancaria sammarinese fino a 750 milioni di euro. Questa la stima del presidente dell'Abs Renzo Giacobbi.

Il decreto approvato dal governo italiano non è una sanatoria per il rientro dei capitali, come fu lo scudo di “tremontiana” memoria. Questa volta chi deciderà di far emergere le somme detenute illegalmente all'estero, fino al 31 dicembre 2013, dovrà pagare tutte le tasse fino all'ultimo centesimo ma potrà cavarsela con sanzioni dimezzate. Un beneficio che sarà tuttavia nettamente inferiore se i soldi rientrano da paesi in black list come San Marino (anche se l'uscita del nostro paese, dalla famigerata lista dei paesi “canaglia” - dal punto di vista della collaborazione fiscale - sembra ormai a portata di mano).
Secondo le stime pubblicate dal Sole 24 ore, nel 2012 sono usciti illegalmente dall'Italia 17miliardi e 100milioni di euro e nei primi 5 mesi del 2013 sono usciti altri 5 miliardi e 500milioni. E' il Lussemburgo il paese in cui vengono esportati illegalmente piu' capitali e nella lista dei paesi coinvolti, oltre alla Svizzera, c'è anche la Germania, l'Olanda, la Gran Bretagna, l'Irlanda, gli Stati Uniti e le Isole del Canale. San Marino neppure viene menzionato ma l'impatto sulla raccolta bancaria sammarinese, stabilizzata a circa 7,1 miliardi, potrebbe raggiungere i 750milioni di euro. A stimarlo è il presidente dell'Abs Renzo Giacobbi che abbiamo intervistato.

Luca Salvatori