Logo San Marino RTV

Più tutele per i consumatori. Li chiede l'Asdico rivolgendosi ai candidati alle elezioni

25 set 2012
Più tutele per i consumatori. Li chiede l'Asdico rivolgendosi ai candidati alle elezioni
Più tutele per i consumatori. Li chiede l'Asdico rivolgendosi ai candidati alle elezioni - Sette punti per guardare con maggiore serenità al futuro. L'Associazione dei Consumatori si rivolge...
Sette punti per guardare con maggiore serenità al futuro. L'Associazione dei Consumatori si rivolge a partiti e movimenti che l'11 novembre prossimo si presenteranno alle elezioni politiche chiedendo come primo obiettivo l'attesa Legge sul Consumo, per assicurare tutele e regole certe. Indispensabile il rilancio dell’Osservatorio prezzi, dotandolo degli strumenti che ancora mancano. Più chiara la pubblicità dei prezzi dei carburanti, per permettere una corretta comparazione. Invocano anche incentivi per il risparmio energetico e l'uso di energie alternative, insieme ad un progetto eco-sostenibile sull'approvvigionamento dell'acqua, auspicando tariffe che privilegino le famiglie, con rincari invece per gli usi accessori. Poi letture più frequenti dei contatori per prevenire le perdite occulte. Anche nelle telecomunicazioni chiedono interventi avanzati, per favorire la concorrenza e superare il regime di monopolio, garantendo servizi più efficienti ed economici. Necessario migliorare la copertura della telefonia mobile. Per la San Marino Card propongono di distinguere tra riservate ai titolari di codice ISS, cittadini, residenti e frontalieri, e quelle invece destinate a turisti. Nel primo caso dovrà diventare nominativa, prevedendo particolari promozioni e sconti più elevati. L'Asdico interviene anche sul sistema bancario, finanziario e assicurativo, ritenendo doverosa la rinegoziazione dei mutui, rivedendone la durata o sospendendo il pagamento delle rate per chi è in mobilità o ha perso il lavoro. A Banca Centrale chiede di pubblicare i dati di tutti i soggetti autorizzati e non solo le banche, indicando tutti i soci che detengono più del 5%. Propongono anche maggiori garanzie per chi presenta reclami nei confronti di banche, finanziarie e assicurazioni. Un ultimo aspetto l'Asdico lo riserva alla Formazione ed educazione al consumo responsabile, per la quale chiede di iniziare già nelle scuole elementari.

Sergio Barducci