Logo San Marino RTV

Progetto salvabanche. Per le associazioni consumatori si rischia un potenziale bail-in

3 giu 2019
Banca CIS
Banca CIS

Le Associazioni dei Consumatori Sammarinesi, ASDICO e UCS scrivono tutta la loro forte preoccupazione per il Progetto di Legge “SalvaBanche”, predisposto su indicazioni della politica dai tecnici di Banca Centrale, che è in fase di valutazione da parte del gruppo di lavoro politico misto maggioranza/opposizioni. Le Associazioni hanno avuto il testo in maniera non ufficiale e parlano di  "forti dubbi e criticità rispetto ad un punto fermo e non negoziabile: garantire tutti i clienti/consumatori, per le somme depositate sotto qualsiasi forma in Banca CIS.

Del Progetto di Legge si condivide la discriminante che rafforza la garanzia sulla raccolta diretta, quella indiretta è e deve essere già garantita perchè non nella disponibilità della Banca. Non condividiamo l’ipotesi di introdurre lo strumento dell’ “ente ponte” perché –sottolinea la nota - se lo Stato non intendesse intervenire si potrebbe creare il rischio di un potenziale “bail-in” sulla raccolta diretta per somme superiori ai 100mila euro. Per Asdico e Ucs va perseguita con forza l’ipotesi di una cessione di Banca CIS ad investitori realmente solidi ed affidabili, in grado di ridare solidità e futuro alla banca.