Logo San Marino RTV

A Rimini il Convention Bureau sull'attività congressuale

19 mag 2009
Dati lusinghieri e confortanti secondo gli osservatori descrizione positiva del sistema industria delle vacanze di Rimini. Inevitabili riflessi negativi della crisi sul comparto congressuale inferiori rispetto agli altri segmenti dell’industria dell’ospitalità come ad esempio il balneare in netto calo.
Settore fortemente dinamico nel locale e sul versante nazionale con indici d’interesse a livello europeo: si muovono i congressisti da tutta Europa (+2,85) ma aumentano i congressisti italiani in sedi estere (-7%) trend negativo per circa 460 milioni di euro sul territorio nazionale.
La riscossa del paese passa anche per Rimini con il suo turismo congressuale definito in rigidità positiva: meno volubile e stabilmente in crescita (+3,16% nel 2008).Una necessità imprescindibile l’opzione congressi e convention vince nonostante la riduzione dei budget e dei partecipanti, il territorio è competitivo grazie all’aggressività della politica dei prezzi e agli investimenti passati in prospettiva con il nuovo Palacongressi già da gennaio anche l’opzione San Marino può risultare vincente.