Logo San Marino RTV

Si apre qualche spiraglio per coloro che sono in attesa di intestarsi immobili finanziati dalla Fincapital

1 mar 2011
San Marino - Si apre qualche spiraglio per coloro che sono in attesa di intestarsi immobili finanziati dalla Fincapital
San Marino - Si apre qualche spiraglio per coloro che sono in attesa di intestarsi immobili finanziati dalla Fincapital
Era uno dei casi che più ha allarmato i sammarinesi dopo la messa in liquidazione coatta della Fincapital: la difficoltà, da parte degli acquirenti, di intestarsi immobili acquistati e non ancora rogitati. Situazioni da togliere il sonno. Di una vi avevamo parlato: il compratore aveva versato l’intero importo all’impresa edile ma mancava il versamento alla Fincapital, titolare del leasing e quindi non si poteva trasferire la proprietà. Nel corso delle settimane sarebbero emerse altre situazioni del tutto simili: acquirenti che hanno versato direttamente alle imprese edili riconducibili all’avvocato Bacciocchi ma le cui somme non sarebbero state girate, come d’obbligo, alla Fincapital, che aveva finanziato l’opera. L’avvocato Andrea Vicari, incaricato del commissariamento della finanziaria, ha studiato attentamente la situazione e pare ci siano le possibilità per risolvere positivamente questo genere di controversie. In pratica si sarebbe vicini ad una soluzione che consenta di consegnare gli immobili a chi li ha già pagati. Stando ad indiscrezioni le richieste inoltrate sarebbero piuttosto esigue: poco meno di una decina. Nulla di così allarmante, come invece si temeva. Tanto meglio. Ma resta da stabilire con certezza se questo sia davvero il numero reale di situazioni di questo tipo. Se cioè tutti si siano rivolti al Commissario per dirimere la contesa. L’avvocato Vicari non esce da quella riservatezza imposta dal ruolo e non si lascia andare a nessuna considerazione. Si limita a dichiarare di essere a disposizione per chiarire i dubbi di tutti coloro che si trovassero in questa situazione, invitandoli a contattare il suo studio per ogni informazione del caso.

Sergio Barducci