Logo San Marino RTV

"Il Sole 24 ore": aziende a San Marino per evadere le tasse

20 ago 2007
Jessica - Acquaviva 23.30
Jessica - Acquaviva 23.30
Ancora una volta la Guardia di Finanza prende di mira le aziende di San Marino che operano oltre confine. “Il Sole 24 ore” ha intervistato il Generale di Brigata, Giuseppe Vicanolo, capo del III Reparto Operazioni del Comando Generale delle Fiamme Gialle. Nell'intervista viene citata anche la Repubblica per le aziende che, con sede a San Marino, operano in territorio italiano. Sono “oltre 4,2 miliardi gli imponibili evasi da stabili organizzazioni di soggetti esteri che operano "in Italia, secondo quanto riportato nell’articolo del principale quotidiano economico italiano. Si precisa che "in gran parte si tratta di società attive nel settore del commercio di beni a largo consumo: materiale di cancelleria per l'ufficio, prodotti audiovisivi ad alto contenuto tecnologico, attrezzature per lo sport e il tempo libero”. Ebbene - questo è il punto - “dei complessivi 4,2 miliardi di redditi imponibili evasi, ben 1,2 sono riconducibili a San Marino solo nell'ultimo anno”. Non so, premette il Segretario di Stato per le finanze, su quali dati venga fatta questa affermazione e mi riservo di valutarli con grande attenzione. Ma, sottolinea Stefano Macina, non vorrei che, ancora una volta, la Guardia di Finanza parta dal presupposto che i rapporti economici delle aziende che hanno sede sia a San Marino che in Italia e che operano in entrambi gli Stati, equivalgono per forza all’evasione. Non è vero, ribadisce il responsabile politico delle finanze ricordando che la questione è stata più volte ribadita e già chiarita anche nelle sedi politiche opportune. Non vorrei, conclude Macina, che ci sia ancora il residuo di un modo di pensare che per forza sostiene che avere una impresa a San Marino equivalga all’evasione fiscale. In una intervista rilasciata a "Il Sole 24 ore" il Generale di Brigata, Giuseppe Vicanolo, capo del III Reparto Operazioni del Comando Generale della Guardia di Finanza, ha dichiarato che “dei complessivi 4,2 miliardi di redditi imponibili evasi in Italia da aziende estere, ben 1,2 sono riconducibili a San Marino e questo solo nell'ultimo anno.