Logo San Marino RTV

Vendita on line di armi, le perplessità dei Commercianti

27 set 2018
Vendita on line di armi, le perplessità dei Commercianti
Dopo la ratifica del decreto delegato sulla vendita on line di armi, l'USC invia una nota per esprimere perplessità riguardo a quanto accaduto nella seduta consiliare di lunedì scorso.
In prima battuta viene modificata la composizione della Commissione Tecnica armi ed esplosivi, prevedendo la presenza del Dirigente dell'Ufficio Attività di Controllo e di un secondo membro in rappresentanza delle associazioni di categoria, ma che si legge nella nota USC, "hanno puramente funzione di consulenza e non potere di voto".
"Il decreto Delegato – scrive il segretario Zafferani nella relazione allegata - nasce dall'esigenza di semplificare e snellire la procedura di vendita online". Ma per l'Usc la legislazione sammarinese è ancora "molto più severa e restrittiva di quella italiana, penalizzando pesantemente le aziende del settore", quando in Italia è sufficiente "l'autodichiarazione della maggiore età e delle generalità".
Una specificazione anche per archi e balestre che, scrive USC, "non sono considerate armi, ma articoli sportivi vietati ai minori" o anche alle repliche delle "armi" softair, che con bassa potenza sono di libera vendita e considerati giocattoli venduti anche dai negozi turistici.