Logo San Marino RTV

Vertici di Banca Centrale a Roma: per l'intesa con Bankitalia tempi lunghi ma maturi

4 apr 2014
Vertici di Banca Centrale a Roma: per l'intesa con Bankitalia tempi lunghi ma maturi
Vertici di Banca Centrale a Roma: per l'intesa con Bankitalia tempi lunghi ma maturi
Incontri di routine, tavoli concentrati su tematiche generali e strettamente tecniche, ma la strada segnata è quella che va verso il Memorandum fra Banca Centrale e Bankitalia. E proprio i vertici dell'organismo sammarinese - il Presidente Renato Clarizia e il direttore Mario Giannini - sono scesi a Roma per un incontro, nel pomeriggio, a Palazzo Kock. Memorandum d'intesa: è il passo atteso, in testa alla lista delle cose da fare per una normalizzazione completa dei rapporti bilaterali, anche in campo finanziario e dell'operatività bancaria, atteso proprio dal sistema del credito per nuove opportunità e rapporti fuori territorio, ora che il Paese è in white-list.
Già qualche settimana fa proprio il segretario alle Finanze, Claudio Felici, aveva ipotizzato un traguardo, indicando il 2014 come l'anno probabile anche per il memorandum. Ora il Presidente Clarizia, che non fissa termini quando dice che i tempi sono ancora lunghi, visti i passaggi di natura tecnica da affrontare, ma ammette come dal 1 gennaio qualcosa sia cambiato. “Non tanto nei rapporti con Bankitalia, quelli sono sempre stati buoni, anche quando non lo sembravano – dice – quanto nell'accelerazione impressa, e lo si è visto con l'uscita dalla black-list. Anche in questo caso, in molti hanno parlato di tempi lunghissimi per arrivare all'accordo, in realtà, tutto è avvenuto in tempi straordinariamente brevi rispetto al altri Paesi”.

Annamaria Sirotti