Logo San Marino RTV

A Riccione niente alcol da asporto dopo le 19

29 mag 2020
viale Ceccarini
viale Ceccarini

A Riccione dalle 19 fino al mattino dopo non si potrà più bere alcol all'aperto, salvo quello servito ai tavoli di bar e ristoranti. Così ha deciso il Comune con un'ordinanza sull'intrattenimento serale che sarà valida fino al prossimo 31 luglio. Il principio cardine, spiega l'amministrazione in una nota, "è il divieto di assembramento davanti e nelle immediate vicinanze dei pubblici esercizi".

Nelle ore serali non sarà consentita la vendita di bevande alcoliche per l'asporto. L'ordinanza prevede anche una sanzione amministrativa di 400 per il mancato uso della mascherina, quando prevista dalla legge, e un'altra tra i 400 e 3.000 euro per gli assembramenti che potrà essere inflitta sia agli avventori che agli esercenti trasgressori. Per questi ultimi, in caso di trasgressione alle norme, è prevista anche la chiusura da 5 a 30 giorni.

"Abbiamo voluto prevenire in questo modo problematiche almeno fino alla fine dell'emergenza sanitaria che cadrebbero comunque sotto la responsabilità dei gestori - ha commentato la sindaca di Riccione, Renata Tosi -. Per la buona riuscita del lavoro, quest'estate è necessario adeguare l'intrattenimento alle misure di sicurezza ed ecco perché abbiamo dato la possibilità già da tempo ai locali di estendersi sul suolo pubblico per mettere più clienti possibili a sedere".