Logo San Marino RTV

A Rimini 2000 furti di bici l'anno

Il Comune aderisce ad un progetto sperimentale per rintracciare i mezzi

9 mag 2019
A Rimini 2000 furti di bici l'anno

A Rimini, specialmente durante le grandi manifestazioni come Molo Street Parade o Notte Rosa, capita frequentemente di assistere o subire dei furti di bici.

Secondo quanto riportato da Il Resto del Carlino, anche se le denunce sono qualche centinaio, si stima che vengano rubate circa 2000 biciclette l'anno. Un vero e proprio business per alcuni ladri, che hanno la possibilità di rivenderle per strada, all'estero o addirittura sul web.

Per correre ai ripari il Comune di Rimini ha deciso di aderire a Bike Bee, un app sperimentale lanciato da un'azienda di Milano che mira alla diffusione di un sistema di identificazione per prevenire i furti.La piattaforma metterà a disposizione del comune un registro gratuito e nazionale delle biciclette che ne permetterà il monitoraggio in caso di furto. Sarà consultabile da chiunque e permetterà di identificare e riconoscere i mezzi rubati sia nel riminese che nel resto d'Italia. Sarà possibile quindi, dopo il furto, rintracciare una bici anche se trasportata in un'altra regione.

Rimini è fra i primi comuni ad aderire al progetto, che è ancora in fase sperimentale. L'iscrizione al registro sarà gratuita, permetterà di inserire qualsiasi codice identificativo in commercio e sarà messo a disposizione di chiunque venda prodotti a protezione delle bici.