Logo San Marino RTV

Cattolica, sindaco Gennari chiede steward anti-assembramento; no a chiusure anticipate

Il primo cittadino del comune più a sud della provincia di Rimini crede non si debba arrivare alla chiusura anticipata delle attività: “Le attività hanno bisogno di ripartire”

26 mag 2020
Cattolica, sindaco Gennari chiede steward anti-assembramento; no a chiusure anticipate

Non si nasconde Mariano Gennari, sindaco di Cattolica, che dopo il primo weekend della “fase2-bis” ha ammesso: "Inutile negarlo, qualche problema di assembramento c'è stato". In un'intervista al Resto del Carlino, il primo cittadino ha detto: "Questa vicenda mi ha subito spinto ad incontrare almeno due gestori dei locali e ho chiesto loro di munirsi di steward proprio per evitare anche i micro assembramenti che si sono visti sabato sera". Gennari si dice "sicuro che non ci sarà alcun bisogno di emettere un'ordinanza di chiusura anticipata dei locali. Dopo tre mesi di lockdown, le attività hanno bisogno di ripartire e lavorare, ovviamente il tutto all'insegna della sicurezza generale".

Il Comune ha lanciato il progetto 'Cattolica lounge' che permette a bar e ristoranti di utilizzare gratuitamente il suolo pubblico per ampliarsi all'esterno. Ieri si è tenuta in videoconferenza la Consulta turistica e delle attività economiche che ha trattato il progetto. "In questo modo - ha precisato Gennari al Carlino - i locali potranno mettere più tavoli ed evitare, soprattutto nei weekend, che la clientela si serva al banco e poi rimanga in piedi fuori dal locale dando vita ad assembramenti".