Logo San Marino RTV

"Così non si può andare avanti": alla dichiarazione di Giorgetti replica Di Maio: "Basta con le minacce di crisi"

Salvini: "Il Governo prosegue al 100% anche dopo le europee". Zingaretti: "La Lega non sfonderà".

di Luca Salvatori
22 mag 2019
Giancarlo GiorgettiGiorgetti alla Stampa Estera
Giorgetti alla Stampa Estera

A quattro giorni dal voto per le europee ancora frizioni nel Governo italiano. Per il sottosegretario della Lega Giorgetti “così non si può andare avanti”. Ma Salvini ribadisce: il governo prosegue al 100% anche dopo le elezioni.

Oggi non si riunirà il Consiglio dei Ministri e non si approverà il decreto sicurezza bis, ha fatto sapere il sottosegretario “leghista” alla presidenza del Consiglio Giorgetti, intervenendo alla stampa estera, dove si è espresso anche sul Governo: “Dico semplicemente che così non si può andare avanti...Si può andare avanti se dopo la campagna elettorale si torna a lavorare, si trova affiatamento”. In contemporanea il premier Conte era a colloquio col Presidente Mattarella e pare che tra i temi sul tavolo ci fosse anche il decreto sicurezza bis, dopo i rilievi del Colle. Salvini intanto ha ribadito che è pronto a portare in Consiglio dei Ministri il testo corretto e che comunque, anche dopo le elezioni, il Governo prosegue al 100%. Ma le tensioni coi 5 stelle non si arrestano: "Ogni giorno ormai, da circa un mese – ha commentato Di Maio - c'è qualcuno, e non del M5s, che minaccia la crisi di governo”. Poi un monito a Giorgetti: ”Basta minacciare crisi di governo e basta fare la conta delle poltrone. Si pensi al Paese". In casa Pd, Zingaretti ne ha per entrambi i partiti di Governo: "Non credo - ha dichiarato - che la Lega sfonderà. Cavalcano l'odio, ma l'odio non dà futuro alle famiglie e al Paese". E ancora: “La conflittualità nel governo è finta. Di Maio polemizza con Salvini, ma è il principale garante della permanenza di Salvini all'Interno”.