Logo San Marino RTV

Covid e turismo invernale, la sindaca di Riccione Tosi: "Servono regole certe"

2 ott 2020
Il Sindaco Renata Tosi (foto archivio)
Il Sindaco Renata Tosi (foto archivio)

Alla luce dell'emergenza Coronavirus, in un'ottica turistica "servono regole certe per programmare la stagione invernale" in Romagna oltre a una certa "trasparenza sui milioni in arrivo per la zona rossa". È quanto sostiene la sindaca di Riccione, Renata Tosi, in vista delle prossime festività natalizie e delle vacanze di fine anno.

"Siamo già arrivati al 2021 - osserva in una nota - con l'emergenza che va avanti più in fretta di noi senza curarsi di quale disastro si lascia alle spalle! In questo modo rischiamo di mettere in discussione anche tutto il periodo delle feste natalizie, che per noi a Riccione, ma per tutta la Romagna, la provincia di Rimini, sarebbe dovuto diventare la ricompensa per ciò che si è perso in estate. Ancora una volta - aggiunge Tosi - chiediamo, oggi che siamo all'inizio di ottobre e non domani che sarebbe troppo tardi, di poter avere regole certe per programmare quel che resta da programmare. Per salvare gli eventi di Natale e il Capodanno, con le cautele e restrizioni, ma sicuri e certi di poterli fare".

A giudizio della prima cittadina, che invita tutta la Romagna a fare proprio l'appello riccionese "gli eventi natalizi e un Capodanno, con la mascherina obbligatoria anche all'aperto, si possono e si devono poter organizzare perché - lo ricordiamo - c'è ancora una volta tutta un'economia in ballo". Secondo Tosi, inoltre, certezze, servono "anche per quanto riguarda i finanziamenti per la zona rossa" istituita nel Riminese durante la fase più acuta dell'emergenza Covid. "Soldi che spettano al territorio dopo i tanti sacrifici. Sentiamo approssimarsi una soluzione positiva, Quindi - conclude - Riccione si attende al più presto di essere convocata ad un tavolo provincia ove condividere, con gli altri Comuni della Provincia di Rimini, la ripartizione delle risorse in un'ottica di comune partecipazione e trasparenza".