Logo San Marino RTV

Da Malta si a redistribuzione richiedenti asilo

23 set 2019
@ansaIl servizio di Silvia Pelliccioni
Il servizio di Silvia Pelliccioni

Trovato a Malta l'accordo su quattro punti che dovrà ora essere sottoposto agli altri paesi Ue: redistribuzione di tutti i richiedenti asilo, "rotazione volontaria" dei porti di sbarco, non solo quando quelli di Italia e Malta sono saturi, tempi "molto rapidi" (4 settimane) per i ricollocamenti, l'obbligatorietà della redistribuzione. Quello che è avvenuto oggi a Malta, assicura il ministro dell'Interno Lamorgese, è "un primo passo concreto per un approccio di vera azione comune europea. Da oggi Italia e Malta non sono più sole'. Sui migranti, sottolinea il premier Conte, 'non accetteremo alcun meccanismo che possa risultare incentivante per nuovi arrivi, la nostra politica è molto rigorosa e non arretreremo di un millimetro'.
Intanto le Ong lanciano un appello: 'Liberate immediatamente tutte le navi di soccorso'.